Search
  • Lucy Rand

The Monument by Gianni Rodari

Updated: Jun 18

Translated by Lucy Rand



I heard that in Tokyo in an old monastery

They’ve erected a monument that’s quite extraordinary.

To remember, it says, the three good chaps

Who invented the first jin-riki-sha

The rickshaw’s what came of the jin-riki-sha,

What is it, you ask? I’ll paint you a picture:

It’s like a big pram that takes people to roam,

Who want to get around quickly, in comfort, although…

Pulling the wheels is not a horse, nor a donkey,

But a man, a real man, and that’s somethin’ wonky.

Is it really the time to commemorate blokes

Who invented the strain of other poor folks?

In conclusion I find, having taken stock,

That some of these monuments are a damn waste of rock.

Il Monumento


Ho Saputo che a Tokio in un vecchio monastero

Hanno messo un monumento, ma strano per davvero.

È dedicato, dicono, a tre bravi signori

Che del fin-riki-sha furono gli inventori.

Questo fin-riki-sha sarebbe poi il riksciò.

Ne sapete come prima? Ve lo descriverò:

È una specie di carrozzino che porta a spasso la gente

Per andare va svelto, è comodo, solamente…

C’è tra le stanghe, al posto del cavallo o del somarello,

un uomo, un uomo vero, e questo non è bello.

Era il caso di fare un monumento agli scaltri

Che hanno inventato la fatica degli altri?

In conclusione io trovo, dopo averci ben pensato,

che certi monumenti sono marmo sprecato.


Originally published in Il libro degli errori (Einaudi Ragazzi, 2011).



11 views

©2020 by Lucy Rand